Tarantini nel Mondo
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

...IL SOSPETTO, LE CERTEZZE...

Andare in basso

100712

Messaggio 

...IL SOSPETTO, LE CERTEZZE... Empty ...IL SOSPETTO, LE CERTEZZE...




Capita a tutti di trascorrere una notte insonne e a molti anche più di una. Ma quando associ il non dormire a cause estranee al tuo controllo, ben disgiunte da “difetti” biologici e lontane da problematiche di natura privata, non può che subentrare la disperazione di chi si rende conto di essere soltanto un burattino nelle mani sapienti e meschine di chi, volutamente, si arroga l’abominevole diritto di segnare il destino di una intera comunità.
Il diniego espresso nei confronti della Platinum Invests Group è stato immediato e, consentitemelo, almeno “sospetto”, in un contesto in cui rigettare una proposta perché “macchiata” dal ricatto assume connotati, quantomeno, paradossali e grotteschi.
E allora mi chiedo cosa ci sia dietro… Probabilmente, questa domanda potrebbe essere soddisfatta da mille risposte, eppure sono soltanto poche quelle realisticamente plausibili. E sono tutte amare e controverse.
Forse i nostri rappresentanti hanno maturato all’improvviso una coscienza ambientale? Ne dubito, considerando che, proprio l’altro giorno, mentre i nostri miticoltori “piangevano” (giustamente) e bloccavano il ponte girevole per manifestare il loro “DRAMMA”, sindaco, vice presidente della provincia, presidente confindustria, rappresentanti sindacali e persino un monsignore, erano ad inaugurare la posa del primo dei tanti piloni che sosterranno la mega rete del parco minerario del “mostro”. Un atto semplice, probabilmente dovuto e al tempo stesso, per chi covasse ancora dei dubbi, assolutamente rivelatorio!
Per cui, escludiamo una “nuova coscienza ambientale”, ammesso e non concesso che si parli di progetto inquinante. Se così non fosse, le motivazioni sarebbero ancora più gravi!
Ora, il punto non è Platinum sì o Platinum no. Il punto è razionalizzare la nostra condizione. Vi siete mai chiesti come mai Taranto è l’unica città, tra le più popolose d’Italia, a non aver mai visto la serie A? Un caso? Direi proprio di no. Credete che, se soltanto si fosse voluto, sarebbe stato così difficile creare le condizioni ideali per raggiungere l’eccellenza sportiva e non solo?
Il sospetto è che Taranto “non debba alzare la testa”, restare a disposizione di chi la gira e la rigira tra le mani, come un giocattolo. Tutt’altro che assurdo appare allora il parallelismo spazio-temporale con l’Africa e con gli schiavi d’America . Celebre è la frase di uso comune con la quale si afferma che “se l’Africa versa in quelle condizioni è perché fa comodo a più di qualcuno. E quello stato di cose non deve cambiare!”
E guai a tirare fuori la testa dal sacco. Dove mai si è visto che agli schiavi venga concessa la parola? Lo schiavo è schiavo, e tale deve restare! Gli stessi schiavi neri d’America ne furono un esempio. I canti “blues” e “gospel” (quindi parliamo “soltanto di canzoni”) venivano stigmatizzati perché possibili istigatori di un pericolosissimo riscatto sociale che andava boicottato in qualsiasi modo.
E allora mi chiedo di cosa si stia parlando…
Taranto versa in queste condizioni perché fa comodo a più di qualcuno e questo stato di cose NON DEVE CAMBIARE!!! Taranto non deve dare fastidio! Deve essere un enorme calderone che “sopravvive” in silenzio e a testa rigorosamente bassa, senza possibilità di riscatto di alcun tipo, perché ne basta anche soltanto una per maturare la consapevolezza di non essere sistematicamente votata alla sconfitta (sociale e sportiva).
L’associativismo e il maturare consapevolezza in tal senso, restano le uniche “armi” in nostro possesso per non arrenderci a questa innaturale condizione. Chi di dovere ha già ampiamente dimostrato riluttanza per tutto ciò, boicottando persino un “semplice slogan” che, evidentemente, tanto “semplice” non era.
Per cui, facciamo quadrato e proviamo a “cantare” tutti insieme. Se poi vogliamo accontentarci del “mangime”, accomodiamoci…
avatar
PresidioSpartano

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 22.05.12

Torna in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: redditgoogle

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.